Log in

La Storia

"L'ASSOCIATION INTERNATIONALE PERMANENTE DES CONGRES DE LA ROUTE", da cui la sigla AIPCR, fu creata nel 1909, dopo il primo Congresso Mondiale delle Strade svoltosi a Parigi nel 1908, con il fine di rappresentare le organizzazioni stradali di tutti i Paesi. L'AIPCR ha assunto recentemente il nome di Associazione Mondiale della Strada e annovera tra i suoi Membri, 120 Governi Nazionali, oltre 2000 Soci tra Collettivi e Individuali in 152 Paesi in tutto il mondo e circa 850 Esperti operanti in 20 Comitati Tecnici Internazionali (17 omonimi a carattere nazionale).


L'AIPCR è la più antica associazione Internazionale che si occupa di ingegneria stradale, di politica stradale e di gestione delle reti stradali ed ha lo scopo di favorire il progresso in campo stradale in tutti i suoi aspetti, con l'obbiettivo di promuovere lo sviluppo delle reti stradali, e di studiare i problemi della sicurezza stradale e rappresentare il punto focale di interscambio delle tecnologie stradali nel mondo. Questo obbiettivo viene perseguito mediante il confronto e la diffusione dei risultati conseguiti dalle ricerche effettuate dai vari Paesi nei diversi settori riguardanti sia le strade come elementi strutturali, sia la circolazione con gli aspetti di funzionalità e garanzia per l'utenza. Il Congresso Mondiale della Strada, che si svolge ogni quattro anni, ha lo scopo di esaminare e discutere lo stato della tecnica stradale e tutti i problemi ad essa connessi, nei diversi Paesi nel mondo i membri dell'AIPCR, in un confronto culturale estremamente impegnativo, le cui conclusioni sono raccolte in pubblicazioni che vengono messe a disposizione di tutti.


Sono organi delle Sede Generale di Parigi: il Consiglio, massimo organo deliberante, con circa 270 componenti tra Presidente, Segretario Generale, Ex Presidenti e Vice Presidenti, Membri onorari, Primi Delegati, Rappresentanti dei Paesi in numero proporzionale ai Soci di ciascun Paese; il Comitato Esecutivo, organo amministrativo, con un numero di componenti che può raggiungere al massimo 28 persone.

Dai un’occhiata all’articolo pubblicato su Routes Roads n. 342 del 2008 sulla Storia dell’AIPCR

CELEBRAZIONE DEL CENTENARIO

L’anno 2013 ha rappresentato un traguardo importante per il Gruppo Italiano dei soci AIPCR e per il Comitato Nazionale.
A partire dal 4 aprile 1913 – a tale data rimonta l’adesione del Governo italiano all’AIPCR – si sono raggiunti i cento anni di attività italiana che testimonia un impegno costante nel tempo all’interno dell’AIPCR, svolto con grande  sollecitudine ed entusiasmo.
Si è colta, pertanto, l’occasione dell’ospitalità offerta a Roma, nei primi giorni del mese di novembre 2013, presso la prestigiosa sede della Scuola Superiore di Polizia, alle annuali riunioni degli organi parigini dell’Associazione per ricordare a livello internazionale una ricorrenza così prestigiosa.
L’organizzazione di tale evento, in concomitanza con la celebrazione del Centenario ha riscosso notevole successo riuscendo a coniugare, ancora una volta, qualità delle assise internazionali con momenti di altissimo livello  offrendo al congruo numero di delegati presenti (circa 120) , straordinari esempi  della cultura e della bellezza del nostro Paese.

Leggi la lettera originale dell'Amb. Tittoni con cui si comunicava l'adesione dell'Italia all'AIPCR