Log in

Cosè il C.N.I.?

 

COMITATO NAZIONALE ITALIANO – CNI AIPCR
Nel 2013 è stato celebrato il Centenario della partecipazione dell’Italia nell’Associazione, nella quale il Governo italiano ha fatto il suo ingresso nel 1913.

L’Italia, così come altri 36 Paesi sui 142 che aderiscono ad oggi all’Associazione, ha costituito il  Comitato Nazionale Italiano – CNI nel 1948, quale espressione del Gruppo Italiano dei Soci.

IL CNI in breve:
si compone di 18 membri, 9 dei quali di nomina governativa in rappresentanza del Ministero competente e dell’Anas, Soci di diritto, e gli altri di nomina elettiva da parte dei Soci.
 coordina, in ambito nazionale, l’attività dell’Associazione avvalendosi principalmente dell’opera di studio e ricerca dei Comitati Tecnici, in costante collaborazione con la Sede internazionale di Parigi.
Organizza Seminari, Gruppi di Lavoro, Giornate di studio, Conferenze.
Cura la redazione di pubblicazioni prodotte dall’AIPCR e la loro diffusione.
Può intraprendere studi specifici di precipuo interesse, oltre che del Ministero e dell’Anas, di Regioni, Enti locali ed altri enti privati.

Analogamente a quanto avviene a livello internazionale, ogni quattro anni – ossia l’anno che precede quello del Congresso Mondiale – il CNI organizza il Convegno Nazionale della Strada (link), per un esame ed un confronto preliminare fra i Soci del Gruppo Italiano sui Temi previsti per il Congresso Mondiale medesimo.
Da ultimo, ma non per questo meno rilevante, il CNI si avvale dell’operato del Primo Delegato, rappresentante del Governo Italiano presso l’AIPCR mondiale, importante anello di congiunzione e legame permanente tra il suo Governo e l’Associazione.