Log in

Alcohol-Interlocks: Ubriachi Bloccati al Volante

La Commissione facilita la diffusione degli alcohol-interlocks

di Lorenzo Robustelli

L'esecutivo ha introdotto un codice unico per permettere di identificare chi ha l'obbligo di usarli

controllo etilometro

Con l'eccesso di velocità, il passaggio con il rosso e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, la guida in stato di ebrezza è considerato uno dei “quattro grandi killer” sulle strade europee, che insieme sono la causa del 75% degli incidenti mortali. La Commissione europea per questo ha deciso di spingere per la diffusione degli alcohol-interlocks, dispositivi che se installati sui veicoli impediscono di guidare in Stato di ebrezza, stabilendo un codice unico comunitario.

Questi dispositivi sono molto diffusi in Stati Uniti e Australia e si stanno diffondendo anche in Europa, Svezia e Belgio già li hanno adottati e diversi altri Stati membri stano pensando di farlo ma per il momento su base volontaria, anche se a Bruxelles si pensa di renderli obbligatori dappertutto. Un giudice ne può imporre l'installazione sui veicoli di persone condannate per guida in stato di ebrezza, soprattutto se recidivi. In pratica si tratta di un apparecchio per l'alcool test in cui bisogna soffiare prima di poter accendere la macchina: se il livello di ubriachezza viene ritenuto troppo elevato il congegno impedisce al motore di avviarsi.


Ogni nazione li regola in maniera differente, così come differente è il loro codice sulla patente. In questo modo però oltre confine è difficile per la polizia stradale identificare un eventuale guidatore che, pur avendo l'obbligo di usare un alcohol-interlocks, non lo sta facendo. A partire dal 15 maggio prossimo in tutto il territorio comunitario il numero 69 verrà associato a questo tipo di restrizione. In aggiunta a questo nuovo codice, la Commissione ne ha armonizzato anche altri e che riguardano il campo di adattamenti del veicolo e il supporto tecnico per i conducenti con disabilità.
 

 
Fonte: ANAS S.p.A. Lestradedellinformazione