Log in

UE: 480 Milioni per Trasporti più Verdi

Ten-T, dall'Ue 484 milioni per 75 progetti in Europa

di Lorenzo Robustelli

Bruxelles punta a sostenere ricerca e innovazione per trasporti più verdi, sicuri e competitivi

L'Unione europea ha stanziato, all'interno del programma Ten-T (Trans-European Networks), 484 milioni a sostegno di 75 progetti di ricerca e innovazione che hanno l'obiettivo di rendere i sistemi di trasporto in Europa più verdi, più sicuri e più competitivi.
Tra questi progetti sono coperte tutte le modalità di trasporto, strada, ferrovia, vie navigabili e trasporto aereo, così come i veicoli ecologici, sistemi di trasporto intelligenti (ITS) e miglioramenti della logistica e dei sistemi di trasporto merci. Numerosi progetti si occupano di mobilità urbana sostenibile, come ad esempio il “Silver Stream”, che riguarderà anche l'Italia, e che svilupperà veicoli elettrici sicuri per migliorare la mobilità degli anziani nelle città europee. Gli verranno assegnati 4 milioni di euro.

Altri due progetti che riguarderà anche il nostro Paese, sono Eliptic, che riceverà contributi per 6 milioni, e Xcycle a cui andranno 5 milioni.

Eliptic mira a sviluppare un trasporto elettrico integrato. Mostrerà come ottimizzare e aggiornare le infrastrutture di trasporto elettrico e i veicoli intelligenti in 12 città europee, tra cui Roma, Brema in Germania, Londra nel Regno Unito, Bruxelles in Belgio, Varsavia in Polonia, Barcelona in Spagna e Szeged in Ungheria. Si punterà a integrare autobus elettrici nelle infrastrutture di trasporto pubblico, potenziare le reti di filobus, sviluppare mezzi ibridi nonché a mettere a disposizione dei cittadini centraline per la ricarica.

Xcycle - Improving cyclists’ safety, mira invece a ridurre il numero di incidenti che coinvolgono ciclisti sviluppando tecnologie per la loro identificazione nel traffico. Il progetto lavorerà in particolare a facilitare l'interazione delle bicicletta con le auto agli incroci e ad assicurare un verde prolungato per i ciclisti che si avvicinano ai semafori.
 

 

Fonte: ANAS S.p.A. Lestradedellinformazione