Log in

Bevi e Guidi? Il Tatoo si Illumina

Un tattoo che si illumina se si beve troppo per guidare. L’idea di due studenti americani

Lo stesso principio già disponibile nei test per i diabetici: un microchip che misura la quantità di alcol attraverso il sudore

 

Un semplice tatuaggio rimuovibile che potrebbe salvare vite umane. È l’idea di due studenti americani della Miami Ad School, Chennai Divay Seshadri e Megan O’Neill, che hanno pensato a come evitare le famigerate “stragi del sabato sera”: un tattoo che si illumina di blu quando chi lo porta ha bevuto troppo e quindi un segnale chiaro per se stessi e per gli altri, di non mettersi al volante.

Come funziona

I due giovani inventori hanno avuto l’idea di utilizzare una tecnologia già disponibile nei test per i diabetici per misurare il tasso alcolemico nel sangue e segnalare i limiti di legge per cui non si è nelle condizioni di guidare. 

Il tatuaggio cancellabile, che assomiglia alle etichette anti-taccheggio presenti sui cd o altri prodotti, contiene un microchip che misura la quantità di alcol attraverso il sudore, grazie alla capacità di attirare, con onde elettromagnetiche, le molecole di alcol.

Una “spia” adatta a tutte le tasche visto che il costo previsto è di un dollaro e anzi, molte discoteche o locali potrebbero introdurlo tra i timbri per l’uscita. Il suo uso è stato promosso da un video intitolato “SafeStamp” creato da Heineken International.

 

Fonte: Corriere.it