Log in

Consigli per le Partenze in Macchina

Partenza per le vacanze, tutti i controlli da fare: dai freni alle gomme all’acqua…

 

Con il caldo muoversi in auto può trasformarsi in un viaggio pericoloso, in particolare nei giorni del grande esodo. Ecco così che tutti sono pronti a dispensare consigli utili. Il Riparautonline presenta per esempio un interessante decaologo. Dieci regole da seguire prima di affrontare un lungo viaggio. Eccole:

1 – Controllare la pressione e il livello di usura degli pneumatici (incluso quello di scorta) per una buona tenuta di strada del veicolo. In particolare, in caso di auto a pieno carico e di percorsi in autostrada, la pressione degli pneumatici potrebbe variare rispetto al normale ciclo urbano.

2 – Verificare il livello dell’olio motore. L’olio serve ad evitare attriti tra le parti meccaniche in movimento, limitando così il consumo delle parti stesse. Oltre a dover essere cambiato nelle scadenze previste, il suo livello va controllato periodicamente. Se risulta sotto il minimo dell’asticella, va rabboccato.

3 – Monitorare il liquido di raffreddamento che deve rimanere nei valori indicati sulla vaschetta. Se necessario aggiungere refrigerante. Potrebbe essere utile conservarne una piccola quantità in auto per eventuali rabbocchi.

4 – Controllare le pastiglie dei freni. Il loro corretto stato di utilizzo, oltre a garantire la massima efficacia in frenata, evita di intaccare il disco, la cui sostituzione è molto onerosa.

5 – Verificare il livello del liquido lavavetri e le spazzole tergicristallo. È necessario che queste ultime non siano usurate in modo da garantire il loro corretto impiego in caso di pioggia.

6 – Accertarsi dello stato delle luci. Il malfunzionamento di anche solo uno dei fari potrebbe compromettere la sicurezza, in quanto diminuisce la nostra visibilità alla guida e la possibilità di essere visti correttamente dagli altri veicoli.

7 – Prestare attenzione al “gioco” del volante e a vibrazioni che arrivano dallo sterzo. Oltre ad affaticare la guida nei lunghi tragitti, queste anomalie possono essere segnale di problemi più o meno seri che in ogni caso incidono a lungo andare sui costi di manutenzione della vettura.

8 – Scegliere le scarpe giuste. Anche se “non esiste più alcun divieto dal 1993 circa l’uso di calzature di tipo aperto (ciabatte, zoccoli, infradito) durante la guida di un veicolo né è vietato guidare a piedi nudi”, come ricorda la Polizia stradale, “il conducente deve autodisciplinarsi”. Il consiglio è quindi quello di scegliere un paio di scarpe che garantiscano “un’efficace azione di guida con i piedi (accelerazione, frenata, uso della frizione)”.

9 – Soccorso stradale. L’augurio è che non ce ne sia bisogno nel corso del viaggio. Tuttavia oggi molte compagnie assicurative, oltre all’Rca, includono nel prezzo una copertura base per il soccorso stradale. Per una partenza in tranquillità è consigliabile controllare la presenza di questa copertura e le clausole che la regolano. Insieme a questo particolare, assicurarsi che nel vostro veicolo ci siano triangolo di segnalazione e giubotto/bretelle riflettenti.

10 – Auto a gpl o metano? In caso affermativo, controllare la presenza di stazioni di servizio dedicate sia lungo il tragitto del viaggio che nella zona scelta per la villeggiatura. Si eviterà così di sprecare chilometri e carburante nella vana ricerca di un distributore.

 

Fonte: Strade&Autostrade