Log in

Textilometer, dagli USA il Controllo su chi Messaggia

Ecco l’etilometro degli sms: il dispositivo che controlla i cellulari di chi guida
Arriverà sulle strade americane il Textalyzer, che misurerà il tasso messaggistico dei conducenti distratti. Una legge in discussione a New York, i dubbi sulla privacy
di Sara Gandolfi
 
 
 
«Guidi come un ubriaco. Anzi peggio, come un cellular-dipendente». La frase può far sorridere, ma la realtà degli incidenti provocati da chi lancia un occhio alla strada e due al display digitale è più amara che divertente. Diverse ricerche in Usa hanno confermato che gli autisti con il telefonino in mano sono più pericolosi di chi alza il gomito. E non solo quando parlano (per quello c’è il vivavoce) ma pure quando inviano sms ed email, si fanno un selfie al volante o addirittura una ricerca in internet. 
 
Da qui l’urgenza di correre ai ripari. La legge già esiste - anche in Italia i trasgressori sono punibili con una sanzione da 161 a 646 euro, oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente - ma finora mancavano i controlli su chi non riesce a «spegnere» i contatti social neppure quando guida. Ora i deputati dello Stato di New York, con l’aiuto degli esperti di hi-tech, hanno trovato lo strumento adatto. Se sarà approvata la legge in discussione, dopo l’alcol test con etilometro - o Breathalyzer - arriverà sulle strade americane anche il Textalyzer, che misurerà il tasso messaggistico dei conducenti distratti.
 
 
Fonte: Corriere.it