Log in

ANAS al Transport Research Arena 2016

In evidenza ANAS al Transport Research Arena 2016
ANAS al Transport Research Arena 2016 “Moving Forward” di Varsavia
 
 
 
Si è tenuta a Varsavia dal 18 al 21 aprile la sesta edizione del Transport Research Arena (TRA 2016), conferenza europea biennale organizzata dalla Commissione Europea in cooperazione con la Conferenza Europea dei Direttori delle Strade (CEDR) e le 4 piattaforme tecnologiche nel campo dei trasporti: European Road Transport Research Advisory Council (ERTRAC), European Rail Research Advisory Council (ERRAC), Waterborne TP (forum europeo dedicato agli stakeholders delle vie navigabili) e Alice (piattaforma tecnologica europea per la logistica).
 
Il TRA è uno dei principali eventi di riferimento per l’Europa dei trasporti che richiama ogni due anni i principali stakeholder - ricercatori, esperti, operatori, policy-maker e addetti dal mondo dell'industria – a confrontarsi sulla ricerca e l’innovazione nel settore delle infrastrutture di trasporto. Il TRA 2016 – dal titolo Moving Forward – è stato dedicato alle soluzioni innovative per la mobilità di domani. Le cinque precedenti edizioni del TRA si erano svolte a Parigi (2014), Atene (2012), Bruxelles (2010), Lubiana (2008) e Göteborg (2006).
L’evento è stato aperto dalla Commissaria europea ai Trasporti, Violeta Bulc che, con la propria presenza, ha testimoniato il valore del TRA quale evento in cui si incontrano le maggiori entità europee attive nella ricerca di innovazioni tecnico-economiche volte a definire in chiave migliorativa il sistema trasportistico europeo del prossimo futuro. I risultati del TRA confluiranno infatti nella cosidetta STRIA, la Strategic Transport Research and Innovation Agenda, annunciata di recente dall’UE.
 
 
Violeta Bulc
 
Circa 2.200 partecipanti provenienti da 50 paesi hanno partecipato al TRA2016 . I diversi relatori intervenuti hanno posto l’accento sulla ricerca nel campo della decarbonizzazione, dell’automazione e della digitalizzazione, temi affrontati anche dalle good practice illustrate nell’ambito della sezione espositiva e dai case studies degli oltre 500 manifesti scientifici presentati. 
Presso lo stand del CEDR sono stati presentati, ad esempio, i risultati dell’EU Truck Platooning Challenge, iniziativa organizzata dal Ministero delle Infrastrutture e dell'Ambiente olandese, finalizzata ad eseguire un test paneuropeo su larga scala di veicoli collegati in modalità wireless ("convoglio").
 
Nel corso della conferenza è stata presentata la pubblicazione “Innovative approaches to implement road infrastructure concessions through Public-Private Partnership (PPP) initiatives: a case study”, redatto da Mario Arata (AIE), Marcello Petrangeli (AIE) e Francesco Longo (Anas), che hanno riportato le innovazioni realizzate dal gruppo Anas in Colombia nella strutturazione finanziaria di nuove concessioni stradali. 
In particolare è stata descritta l’architettura finanziaria innovativa implementata nel programma colombiano di sviluppo della rete stradale. Tale architettura è basata su una corretta allocazione e previsione dei rischi dei progetti, nonché su una struttura di cofinanziamento e rifinanziamento che hanno permesso una forte riduzione della spesa pubblica e contemporaneamente garantito adeguati rendimenti per gli investitori privati. 
La descrizione di tale metodologia e della sua realizzazione nei progetti stradali in Colombia ha raccolto particolare interesse tra i partecipanti alla conferenza, che hanno manifestato grande attenzione al tema ai fini di una sua possibile attuazione anche nei progetti europei a partecipazione pubblico-privata. 
 
Nell’ambito dei lavori del TRA si sono svolte anche diverse attività del CEDR, fra cui la riunione del Gruppo di Lavoro S1 “The EU law-making process” guidato da Anas in rappresentanza dell’Italia (Barbara Rubino Leader del Gruppo di Lavoro e Valeria Graziosi Executive Secretary) nel corso della quale il Gruppo – impegnato a monitorare le iniziative politiche e legislative della Commissione europea preparatorie delle norme che successivamente l’UE adotta nei campi di interesse delle Amministrazioni stradali - ha lavorato ai principali dossier in corso. 
Ai lavori del Gruppo sono, inoltre, intervenuti il Segretario Generale CEDR, Mr Steve Phillips e l’Alto rappresentante CEDR presso la Commissione Europea, Mr Dronkers che hanno relazionato in merito alle priorità esaminate in occasione degli incontri avuti con il Direttore della DG MOVE, Mr Hololei (fra i quali, su proposta dell’Italia, anche il tema del finanziamento).
Si è inoltre tenuta la riunione del Governing Board CEDR, presieduta dal Presidente polacco del CEDR in carica per il 2016, Mr Andrzej Maciejewski, Deputy General Director di GDDKiA General Directorate for National Roads and Motorways e dal Vice Ministro polacco per le infrastrutture, Mr Piotr Stomma. I lavori, cui ANAS ha partecipato attivamente, si sono conclusi con l’approvazione, fra gli altri, di due interessanti Studi sul tema del procurement (“Efficiency in Road Public procurement”) e del trattamento delle acque (“Management of contamined runoff water – Current practice and future research needs”), dei temi oggetto della imminente call for proposals 2016 per finanziamenti CEDR in materia di ambiente e sicurezza e delle linee guida per la elaborazione della prossima Strategia ed Action Plan dell’Associazione.
 
Maura Sabato ANAS S.p.A