Log in

La Sicurezza Stradale Ospite d'Onore in Algeria

  Il team italiano al seminario: da sinistra Raffaele Iocco, Marcello Petrangeli, Claudio Gatti, Raffaella Grecco,
  Leonardo   Annese, Vieri Moggi e Roberto Arditi
 
La World Road Association AIPCR italiana, insieme ad Anas s.p.a. è stata protagonista della Giornata di Studi sulla Sicurezza Stradale “Dalla fase di studio fino alla fase di gestione e manutenzione delle infrastrutture, opere e impianti” organizzata nel quadro delle attività di formazione previsto dal Comitato bilaterale misto italo-algerino che si è tenuta ad Algeri il 13 ottobre scorso.
La giornata si è tenuta ad Algeri presso la sala conferenze dello stesso Ministero Algerino alla presenza di funzionari del ministero, della nuova Agenzia delle Autostrade (ADA, nata dalla fusione della Agenzia Nazionale delle Autostrade - ANA con l’Agenzia di Gestione delle Autostrade AGA) e di diversi Direttori Compartimentali (DTP).
 
 Il tema si inserisce nel quadro delle attività di formazione previsto dal Comitato bilaterale misto italo-algerino e ANAS sponsorizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.  Il seminario ha inteso fornire un quadro completo sulla tematica della sicurezza stradale e principali iniziative adottate in ambito italiano ed europeo, e un momento di confronto tra esperti e operatori di settore sulla opportunità che la progettazione, programmazione e verifica della sicurezza stradale  offre a tutti gli utenti della strada.
 
             
          Leonardo Annese                                                Roberto Arditi
 
L’iniziativa è stata molto apprezzata dalle autorità locali che hanno chiesto di ripresentare il tema al prossimo Salone Internazionale dei Lavori Pubblici (SITP) previsto ad Algeri a Novembre.
Parallelamente alla conferenza, il Presidente di AIE e CFO di ANAS Dott. Stefano Granati, unitamente al Responsabile dell’Area Ing. Claudio Gatti, hanno tenuto importanti incontri con i massimi livelli della ADA e del Ministero per valutare ulteriori opportunità di collaborazione tra le nostre istituzioni.
 
Per la delegazione italiana erano presenti per Anas s.p.a. l’Ing. Marcello Petrangeli di Anas International Enterprise, l’arch. Raffaella Grecco della Direzione Ingegneria e Verifiche- Ricerca e Nuove Tecnologie di  Anas S.p.A.,  l’ing. Vieri Moggi, di Tecnositaf S.p.A. e la World Road Association AIPCR con l’Ing. Roberto Arditi Direttore scientifico del gruppo SINA e Presidente del Comitato Internazionale AIPCR Politiche e programmi nazionali per la sicurezza stradale e con il dott. Leonardo Annese di Anas s.p.a. nella sua veste di membro del predetto comitato internazionale AIPCR.
 
Le relazioni hanno riguardato le linee guida del Ministero delle infrastrutture e trasporti in tema di sicurezza stradale attiva, dalla progettazione stradale per il calcolo della velocità e visuale libera, alla segnaletica stradale orizzontale e verticale, alle nuove tecnologie Anas con i mezzi ad alto rendimento per il controllo delle performance della strada, ed in tema di sicurezza passiva con le attività di ricerca e sperimentazione portate avanti da ANAS su barriere di sicurezza stradali ed altre soluzioni finalizzata ad individuare soluzioni più affidabili, in grado di garantire adeguati livelli di sicurezza anche per gli utenti più deboli della strada (automobilisti e motociclisti), a limitato ingombro, ottimizzate dal punto di vista della costruibilità e della manutenibilità.
 
Sempre in tema di sicurezza stradale, Anas ha presentato le nuove tecnologie riguardanti le barriere stradali, la sicurezza nei tunnel.
 
L’Ing. Roberto Arditi, presidente del Comitato internazionale AIPCR delle politiche e programmi nazionali per la sicurezza stradale ha illustrato le politiche nazionali di sicurezza stradale con particolare riferimento al Manuale della Sicurezza Stradale AIPCR nelle sue diverse parti.
Il Manuale della Sicurezza Stradale AIPCR o RSM è il compendio sviluppato dall’associazione per fornire ai gestori e ai progettisti delle strade una guida per il corretto sviluppo di una politica di sicurezza stradale.
 
A parlare delle strategie di comunicazione per le compagne di sicurezza stradale e di come queste possano essere parte essenziale di qualsiasi approccio al tema della sicurezza stradale, è stato il dott. Leonardo Annese, funzionario di Anas e membro del Comitato internazionale già citato.